Se non sei ancora registrato al sito Valsir compila il form con i tuoi dati ed ottieni l'accesso gratuito all'area download. Da qui potrai scaricare i nostri listini e la documentazione tecnica, avrai inoltre la possibilità di ricevere la newsletter periodica: il modo migliore per restare aggiornato sulle ultime novità del mondo Valsir.

Hai dimenticato la password?

Valsir S.p.a
Sistemi di scarico
e conduzione,
riscaldamento e
raffrescamento a pavimento e cassette di risciacquo

Sorpassi memorabili e doppietta per Ducati con Chaz Davies

Un giorno speciale quelle di ieri sul Circuito di Imola, per il quarto round del Campionato Mondiale Superbike. I numerosi collaboratori e partners Valsir in trasferta ad Imola per l’occasione hanno fatto il tifo per il Ducati Superbike Team dalla tribuna dedicata e hanno avuto l’occasione di vivere dal vivo l’emozione delle due gare nelle quali il pilota Ducati Chaz Davies dopo una lotta agguerrita e sorpassi memorabili proprio nella curva davanti alla tribuna si è classificato al  secondo posto.

 

La prima gara – fin dal primo giro Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) si è staccato nettamente dagli altri piloti aggiudicandosi la prima gara di giornata del Campionato Mondiale Superbike all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Arriva secondo il pilota del Team Ducati, Chaz Davies, dopo aver lottato per la prima posizione e dopo essere riuscito a fare la differenza nel finale sul campione in carica Tom Sykes(Kawasaki Racing Team), Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) e sui rispettivi compagni di squadra di questi ultimi, Loris Baz e Marco Melandri. Prova difficile per Davide Giugliano (Ducati Superbike Team), scivolato alla Curva Rivazza 1, durante il dodicesimo passaggio, mentre si trovava in sesta posizione.

La seconda gara - Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) ha chiuso al primo posto anche la seconda ed ultima gara del quarto round del Campionato Superbike. Chaz Davies (Ducati Superbike Team), autore di un fine settimana più che positivo sul circuito di casa della squadra bolognese si classifica secondo dopo un inizio di gara che non prometteva gli stessi risultati della prima. Nella prima parte della gara si trovava in settima posizione ma è riuscito superando i suoi avversari a raggiungere la quarta posizione già a metà gara. Ha poi continuato a  mantenere la concentrazione sorpassando negli ultimi giri i suoi rivali Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) e Loris Baz (Kawasaki Racing Team) proprio nella curva davanti alla tribuna Ducati per la grande gioia dei tifosi.  Sesto posto per l'altro pilota ufficiale Ducati, #34 Davide Giugliano.

Chaz Davies (Ducati Superbike Team #7) – 2°, 2°

“Sono state le miglior gare della stagione, senza ombra di dubbio il miglior weekend in assoluto, e siamo andati forte fino da venerdì.E’ molto bello essere sul podio ed è un bel modo per ringraziare la Ducati e tutti i ragazzi, sia del team che in azienda, per il grande lavoro che hanno fatto.
Gara 1 è stata difficile, Jonathan è scappato via subito e non c’era modo di stare con lui ma c’è stata una bella battaglia alle sue spalle.
Gara 2 è stata molto simile. Abbiamo scelto un setting più o meno ‘standard’ e ho potuto girare molto bene; posso guidare la moto quasi come vorrei, abbiamo ancora qualche problemino di vibrazione al posteriore ma domani, durante i test, lavoreremo anche su questo aspetto e sono sicuro che miglioreremo ulteriormente. Sono molto contento del doppio podio ovviamente ed è anche la conferma di quanto lavoro sia stato fatto in Ducati negli ultimi mesi, per questo voglio dedicare i risultati di oggi alla Ducati e a tutti i tifosi.”

Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – DNF, 6°

“Non è stata la giornata che mi aspettavo ma in ogni modo devo per forza guardare il lato positivo, ovvero il fatto che abbiamo raccolto dati importanti per migliorare ancora ed evitare, in futuro problemi come quelli occorsi in gara 2.
Purtroppo una scivolata nella prima manche che ha compromesso una gara che non era, comunque, partita bene. Ho recuperato velocemente su quelli davanti ma purtroppo sono caduto e non c’è stato più nulla da fare.
Nella seconda sono partito forte, ero più veloce di Sylvain ma, dal quinto o sesto giro, ho accusato un calo drammatico e ho perso tanto terreno. Comunque domani abbiamo dei test e lavoreremo forte per essere ancora più competitivi a Donington.”

Lunedì, 12 Maggio 2014

Social: