Se non sei ancora registrato al sito Valsir compila il form con i tuoi dati ed ottieni l'accesso gratuito all'area download. Da qui potrai scaricare i nostri listini e la documentazione tecnica, avrai inoltre la possibilità di ricevere la newsletter periodica: il modo migliore per restare aggiornato sulle ultime novità del mondo Valsir.

Hai dimenticato la password?

Valsir S.p.a
Sistemi di scarico
e conduzione,
riscaldamento e
raffrescamento a pavimento e cassette di risciacquo

logo-sistemi-radianti

Pexal e Mixal: I tubi ideali per i sistemi radianti.

Pexal e Mixal, i tubi ideali per i sistemi radianti

Prestazioni termiche

La presenza dello strato di alluminio, il suo spessore e la sua particolare posizione permettono di avere caratteristiche termoconduttive di eccellente qualità.

Con i tubi Pexal® e Mixal® si realizzano impianti di riscaldamento a pavimento dalle ottime rese termiche.

Infatti la maggiore conduttività genera sulla superficie del tubo temperature più elevate rispetto a quelle dei tubi tutto-plastici (PE-X e PERT) vantaggio, questo, che si riflette, per esempio, nella possibilità di avere temperature di mandata relativamente più basse.

La maggiore performance dei tubi Pexal® e Mixal® rispetto ai tubi tutto-plastici, si traduce in una maggiore resa termica dell’impianto a parità di condizioni fluidodinamiche. Un esempio: il tubo Mixal® 16x2 ha la stessa resa termica del tubo PE-X 17x2.


Comportamento meccanico

Le caratteristiche meccaniche dei tubi Pexal® e Mixal® sono ideali per la realizzazione di impianti di riscaldamento a pavimento. Il raggio di curvatura corrisponde a 2,5 volte il diametro del tubo e la sezione in prossimità della curva rimane circolare.

Il tubo, una volta piegato, rimane fermo nella posizione voluta come un tubo metallico; in questo modo non si necessita dell’impiego di clips di fissaggio che vengono usate con i tubi tutto-plastici.


Barriera all’ossigeno e ai raggi UV

Pexal e Mixal: barriera ai raggi UV

Lo strato interno in alluminio costituisce una barriera perfetta al passaggio di molecole gassose, evitando ogni pericolo di corrosione a causa d’infiltrazioni di ossigeno e danni causati dall’esposizione ai raggi UV.

Nella tabella è riportato un confronto dei coefficienti di trasmissione dell’ossigeno (Oxygen Transmission Rate), dell’alluminio, del materiale impiegato per la barriera all’ossigeno (EVOH) dei tubi tutto-plastici e del polietilene reticolato (PE-X).

Molti dei tubi in PE-X oggi diffusi sul mercato presentano la barriera all’ossigeno è posta sull’esterno della condotta.

Tale strato è quindi notevolmente esposto oltre che alla possibilità di graffiature e intagli, anche all’effetto negativo dell’umidità che ne riduce drasticamente l’impermeabilità.

Materiale Coefficiente di trasmissione
dell’ossigeno OTR
a 25°C e 0% UR
Alluminio 0
Barriera EVOH 0,21
PE-X 12.000

Supporto

Valsir in grado è di offrire un supporto completo alla progettazione e in cantiere, grazie a un ufficio tecnico di alto livello composto da un team di ingegneri con esperienza internazionale, capace di rispondere a qualunque esigenza impiantistica.

Scopri di più

Software Silvestro

Silvestro è il software creato da Valsir per aiutare i progettisti nella realizzazione di impianti sanitari, di scarico e di adduzione idrica. Grazie alla sua semplicità di utilizzo permette di adottare facilmente per ogni progetto i prodotti Valsir a disposizione

Scopri di più