Se non sei ancora registrato al sito Valsir compila il form con i tuoi dati ed ottieni l'accesso gratuito all'area download. Da qui potrai scaricare i nostri listini e la documentazione tecnica, avrai inoltre la possibilità di ricevere la newsletter periodica: il modo migliore per restare aggiornato sulle ultime novità del mondo Valsir.

Hai dimenticato la password?

Valsir S.p.a
Sistemi di scarico
e conduzione,
riscaldamento e
raffrescamento a pavimento e cassette di risciacquo

Tag: csr

In AIB, durante l’incontro di fine anno sul WHP, le aziende di SILMAR GROUP: Fondital, Raffmetal, Valsir, Oli e Marvon sono state premiate come “Aziende che Promuovono la Salute”

WHP: l’acronimo sta per “Worplace Health Promotion” e, tradotto in italiano, significa “promozione della salute sul posto di lavoro”.

Si tratta di un progetto promosso da AIB, ATS Brescia e Regione Lombardia, con l’obiettivo di creare una rete di aziende bresciane che si impegnino, attraverso un percorso a step, in progetti di promozione della salute per i propri collaboratori.

Oggi l’incontro di fine anno per fare il punto della situazione, durante il quale sono state premiate le aziende virtuose.

L’adesione delle aziende valsabbine è avvenuta nel 2016, anno in cui  hanno provveduto alla formazione di tutti i collaboratori somministrando loro un questionario volto ad indagare il loro stato di benessere psicofisico.

Quest’anno, dopo  l’analisi dei questionari, sono state implementate buone prassi nelle aree dell’alimentazione e del contrasto alle dipendenze.

Azioni che le aziende valsabbine hanno rivolto non solo ai collaboratori, ma sono state estese al territorio, a riprova dell’importanza che rivestono le aziende come patrimonio valoriale e culturale per la Vallesabbia.

Ne è un esempio la serata organizzata a Idro con la partecipazione di Giorgia Benusiglio rivolta anche alla popolazione e agli studenti dell’Istituto Superiore di Valle Sabbia “G. Perlasca”.

Il Programma WHP prevede lo sviluppo di attività (buone pratiche) in sei diverse aree tematiche:

  • Alimentazione,
  • Contrasto al fumo,
  • Attività fisica,
  • Mobilità sicura e sostenibile,
  • Contrasto alle dipendenze,
  • Benessere e conciliazione vita lavoro.

Un impegno che vede le aziende del Gruppo sempre in primo piano e che viene considerato un investimento, perché chi vive bene produce anche meglio.

Valsir è stata premiata da Unioncamere Lombardia nell’ambito dell’iniziativa Buone Prassi di Responsabilità Sociale, giunto alla settima edizione (2017), che riconosce le aziende che si sono distinte nel campo della Responsabilità Sociale.

Afferma Federica Niboli, che ha ritirato il premio in data 29/11/2017:

"A nome mio e del Presidente di VALSIR Niboli Andrea, vi ringrazio.
L’ottenimento di questo premio e tutti i traguardi raggiunti da Valsir sono stati possibili grazie all’impegno quotidiano di tutti i nostri collaboratori: la loro dedizione e concentrazione non sono mai venute meno.

La pubblicazione del nostro primo bilancio di Sostenibilità 2014/2015 è stata la prima rendicontazione di attività già iniziate da nostro padre Niboli Silvestro già negli anni novanta e che noi, grazie anche ai nostri collaboratori e al Team Valsir CSR abbiamo sviluppato e ampliato.

Premiazione buone prassi responsabilità sociale - Certificato

Quindi è per noi motivo di orgoglio ricevere questo premio che è sicuramente anche un incentivo a continuare a sviluppare attività sostenibili.
Sappiamo infatti che la responsabilità di un’azienda non deve essere solo economica ma anche sociale. Questo è possibile attraverso il supporto ai servizi, alle organizzazioni e alle risorse locali, in particolare nella situazione in cui la distanza dai grandi centri abitativi limita la presenza di infrastrutture, sostenendo le attività legate al territorio e le iniziative che ne migliorino la vivibilità”.

Player di primo piano nel mercato internazionale della termoidraulica, Valsir ha saputo consolidare la propria presenza in più di 90 paesi in tutto il mondo, senza mai dimenticare la propria impronta famigliare e locale. Voglio citare a questo punto una frase che il fondatore Silvestro Niboli, è solito ripetere, in quanto ben riassume lo spirito imprenditoriale di Valsir: “i numeri sono importanti, ma sono i valori che contano”.  La nostra è, infatti, prima di tutto, una storia e un’azienda di persone e credo che le sfide del futuro si potranno vincere solo condividendo una visione comune e sostenibile del fare impresa. Ed è grazie a questa nostra filosofia che siamo arrivati a celebrare quest’anno il Trentesimo Anniversario della Nostra Azienda.

L’impegno che ha visto Valsir protagonista in ambito CSR verte sulle seguenti aree: ambientale, sociale ed economica.
Le azioni fatte in termini di sostenibilità ambientale sono state molteplici. Tra le principali possiamo citare la realizzazione dello stabilimento di Vobarno (BS), completamente in classe energetica A. Nel settembre 2017 è stata tra le prime aziende del settore in Italia ad ottenere la Certificazione energetica ISO 50001:2011. Altri importanti accorgimenti sono stati: l’installazione di pannelli coibentati dall’elevato potere isolante, introduzione di impianti di ricircolo dell’acqua di raffreddamento per ridurre il consumo di acqua prelevata dal pozzo, relamping degli stabilimenti produttivi e degli uffici, oltre che la messa in atto di accorgimenti per il risparmio energetico e di un sistema sempre più efficiente della raccolta differenziata. 

Premiazione buone prassi responsabilità sociale

Per quanto riguarda, invece, la sostenibilità sociale, Valsir si muove in due direzioni complementari: sul territorio e nei confronti dei collaboratori e delle loro famiglie.  A questo proposito il supporto alle scuole locali è da sempre un punto cardine della nostra attività:
abbiamo infatti donato alle scuole dislocate nel territorio circostante (dove vive la maggior parte dei nostri collaboratori) attrezzature fondamentali per l’attività scolastica, come Lavagne Interattive Multimediali (LIM)  e materiale di cancelleria. Inoltre, per il terzo anno consecutivo, è stato indetto un bando di borse di studio per premiare i figli più meritevoli dei collaboratori.

“Siamo stati felici anche di aderire al progetto WHP promosso da regione Lombardia e dall’ATS perché riteniamo che anche le aziende debbano contribuire a promuovere il benessere psico-fisico dei collaboratori, creando sinergia tra aziende, stato, associazioni, popolazione. Valsir è consapevole che un’azienda che promuove la salute si impegna a costruire, attraverso un processo partecipato, un contesto che favorisca l’adozione di comportamenti e scelte positivi per la salute nel proprio interesse e della collettività. A questo proposito l’azienda ha organizzato una serie di incontri per prevenire e contrastare l’insorgere di dipendenze. Durante il primo incontro, organizzato in data 10/11/2017, Giorgia Benusiglio ha portato la propria testimonianza sul tema della lotta alle sostanze stupefacenti”.

Infine, l’ultima tipologia di sostenibilità, quella economica, si concentra sulla relazione con gli stakeholder esterni: clienti e fornitori. La qualità in Valsir è un processo a 360 gradi: sono state implementate azioni che partono dai fornitori e arrivano al cliente finale, per garantire un livello di servizio elevato e prodotti innovativi ed ecosostenibili.

Tutte queste attività andranno a confluire nella seconda edizione del Bilancio di Sostenibilità Valsir, che verrà pubblicato nel primi mesi del 2018 e in cui verrà rendicontato il biennio 2016-2017 ed esposte le azioni future.

È importante quindi ringraziare il team CSR, che segue direttamente questo percorso, coordinato da Melissa Roncetti, e tutti i nostri collaboratori che partecipano attivamente allo sviluppo delle attività in essere e che sono promotori di sempre nuove attività.
Questi successi e il percorso iniziato per il futuro sono il risultato dell’azione congiunta e dell’impegno di tutti i collaboratori, i veri protagonisti della storia trentennale di Valsir.

Valsir e il Gruppo Fondital hanno sempre supportato le scuole con svariate attività con borse di studio, stage, alternanza scuola lavoro, visite formative in azienda e donazioni. Tra queste rientra l’adesione al progetto che ha dotato le scuole di Lavagne Interattive Multimediali (LIM).
Un contributo alla crescita e alla formazione dei giovani del territorio che sono una risorsa importante per il futuro della Nostra Valle.