Se non sei ancora registrato al sito Valsir compila il form con i tuoi dati ed ottieni l'accesso gratuito all'area download. Da qui potrai scaricare i nostri listini e la documentazione tecnica, avrai inoltre la possibilità di ricevere la newsletter periodica: il modo migliore per restare aggiornato sulle ultime novità del mondo Valsir.

Hai dimenticato la password?

Valsir S.p.a
Sistemi di scarico
e conduzione,
riscaldamento e
raffrescamento a pavimento e cassette di risciacquo

Staffaggi Valsir

Nelle installazioni a vista è necessario l’impiego di supporti (clip o collari), per il fissaggio permanente delle tubazioni alla struttura dell’edificio, tali da sopportare il peso delle tubazioni e dei relativi componenti connessi oltre alle sollecitazioni indotte dalle forze di dilatazione e contrazione. I sistemi di staffaggio sono dunque di particolare importanza per la messa in opera di un impianto di scarico sicuro e performante, anche dal punto di vista acustico.

 

In questi casi, compatibilmente con le esigenze e i vincoli impiantistici, esistono le seguenti tipologie di staffaggio:

  • Staffaggio mediante manicotto di dilatazione.
  • Staffaggio mediante bicchiere ad innesto.
  • Staffaggio con compensazione delle dilatazioni.
  • Staffaggio rigido.

In relazione alla scelta si devono prevedere i cosiddetti punti scorrevoli e punti fissi (o di bloccaggio della condotta). In tutti i casi, se fra i requisiti del sistema di scarico vi è quello relativo al ridotto impatto acustico, è necessario usare collari fonoisolanti con gomma antivibrante. Se il sistema di scarico è realizzato in Triplus® o Silere® l’impiego di collari fonoisolanti è essenziale.

I punti scorrevoli (indicati nelle immagini con G) sono realizzati mediante collari che, oltre a sostenere il peso della tubazione, lasciano libertà di movimento al tubo impedendo che questo si fletta a causa di aumenti di lunghezza dovuti alle sollecitazioni termiche (dilatazioni) per aumenti di temperatura dell’ambiente o del flusso scaricato. I punti scorrevoli si realizzano facendo in modo che il collare non chiuda completamente sulla circonferenza del tubo lasciandogli l’opportuna libertà di scorrimento.

scorrevole
video-scorrevole

I punti fissi (indicati nelle immagini con F) sono detti anche punti di ancoraggio o di bloccaggio e impediscono qualunque movimento della tubazione nella zona del collare. Lo scopo dei punti fissi è quello di dirottare le variazioni di lunghezza del tubo nella direzione voluta ovvero verso i bicchieri ad innesto, i manicotti di dilatazione o verso i bracci di compensazione. I punti fissi sono solitamente realizzati mediante appositi collari che vengono chiusi comprimendo completamente il tubo lungo la sua circonferenza.

fisso
video-fisso

I punti scorrevoli e i punti fissi devono essere previsti in fase di progettazione secondo regole ben precise, anche in relazione alla porzione di impianto a cui sono destinati (colonne, collettori, innesti delle diramazioni in colonna, ecc.). I sistemi di staffaggio sono dunque un argomento molto articolato che necessita di una trattazione ampia. Dopo questa breve introduzione invitiamo quindi i lettori più attenti ad approfondire questo importante e spesso sottovalutato aspetto sulla documentazione tecnica Valsir.

Martedì, 30 Settembre 2014

Social: