Se non sei ancora registrato al sito Valsir compila il form con i tuoi dati ed ottieni l'accesso gratuito all'area download. Da qui potrai scaricare i nostri listini e la documentazione tecnica, avrai inoltre la possibilità di ricevere la newsletter periodica: il modo migliore per restare aggiornato sulle ultime novità del mondo Valsir.

Hai dimenticato la password?

Valsir S.p.a
Sistemi di scarico
e conduzione,
riscaldamento e
raffrescamento a pavimento e cassette di risciacquo

I risultati del Campionato SBK – tappa di Misano

La giornata di ieri, 22 Giugno, ha visto più di 900 partners e dipendenti Valsir, Raffmetal e Fondital che sono stati in trasferta a Misano, per assistere alle gare della seconda e ultima tappa italiana del Campionato Mondiale Superbike 2014 dalla tribuna dedicata.

 

E’ stato possibile vivere da vicino le emozioni delle corse: per alcuni dai paddock, per altri dalla tribuna riservata Valsir-Ducati di uno dei circuiti italiani più entusiasmanti, per vivere una giornata di pura passione italiana a due ruote.

01 thumb02 thumb

03 thumb04 thumb

 

Entusiasmante l’evento “Valsir in Tribuna Ducati”: oltre ai partners e dipendenti italiani un intero pullman è arrivato per l’occasione dalla lontana Ungheria!

Dopo una buona prestazione per entrambi i piloti Ducati nelle prove e nelle qualifiche, i due hanno avuto una giornata inaspettatamente difficile a causa di alcuni problemi tecnici: Chaz Davies ha concluso quarto nella prima manche, ritirandosi dalla seconda dopo una caduta; Davide Giugliano ha invece concluso ottavo e nono.

La prima gara si è svolta in ottime condizioni meteo e ha visto Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) aggiudicarsi la prima vittoria al Misano World Circuit, dominando nettamente la concorrenza e tagliando il traguardo davanti al compagno di squadra Loris Baz. Ha completato il podio Marco Melandri (Aprilia Racing Team), in grado di avere la meglio su Chaz Davies (Ducati Superbike Team) per la terza posizione finale. A causa di alcuni problemi tecnici, Davide Giugliano ha tagliato il traguardo in ottava posizione.

La seconda gara è stata dominata da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) che ha completato la doppietta al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” seguito dal suo compagno di quadra Loris Baz e da Marco Melandri che si è posizionato al terzo posto come nella gara uno. La corsa ha avuto inizio con la partenza anticipata di Davide Giugliano (Ducati Superbike Team) dalla seconda casella dello schieramento, con il romano che è stato costretto a scontare il ride through a conclusione del terzo passaggio, dopo aver fatto segnare il giro più veloce. Davide è sceso dalla prima alla diciassettesima posizione nel corso del 5° giro, dopo il ride through, riuscendo a recupero bene e concludendo la corsa nella nona posizione. Il suo compagno di squadra Chaz Davies è scivolato nel corso del quarto giro, e dopo aver provato a riprendere la corsa, si è trovato costretto al ritiro.

Dopo i primi 7 dei 14 round previsti, Davies si trova sesto nella classifica generale, con 143 punti, mentre Giugliano è settimo con 111 punti. Ducati è quarta nella classifica costruttori (178 punti).

Chaz Davies – Ducati Superbike Team #7 – 4°, DNF

“Il mio quarto posto della prima manche non è male. Nell’ultima fase ero proprio al limite e anche se sono arrivato molto vicino a Marco, lui ha aumentato il suo passo nel finale ed io non ero in grado di superarlo. Mi dispiace un po’ per il tempo che ho perso all’inizio, quando Elias è uscito di pista, era subito davanti a me ed ho dovuto rallentare. Nella seconda gara avevo un feeling un po’ strano all’anteriore fin da subito. Non avevamo fatto grosse modifiche fra la prima e la seconda gara, ma suppongo che il feeling fosse diverso a causa della temperatura, più alta nella seconda gara. Il problema è che c’è bisogno di partire forte per stare con i primi quattro – se invece devi spingere all’inizio per recuperare, allora la gomma si deteriora più in fretta. Dopo la caduta avevo anche la pedana danneggiata, ma sono rimasto in pista fino a due terzi della gara, nel caso si fosse presentata una red-flag. Dopo il 15° giro ho quindi deciso di rientrare, per risparmiare qualche giro per quanto riguarda il motore.”

Davide Giugliano (Ducati Superbike Team #34) – 8°, 9°

“E’ stata una giornata pesante. Nelle prove non avevamo provato l’altra gomma posteriore, quella che hanno utilizzato la maggior parte degli altri piloti,  perché i tempi registrati anche a gomma usata sono sempre stati buoni. Purtroppo è stata invece una gara difficilissima, ho avuto tantissime vibrazioni al posteriore e il grip è calato molto da metà gara in poi. Poi nella seconda manche ho fatto un errore, ho anticipato la partenza per la foga di partire il meglio possibile. Volevo scattare velocemente per evitare di rimanere intrappolato nella mischia come gara 1, e si vede dal passo che avevo nei primi giri che la cosa sarebbe stata fattibile. Peccato, la gomma media funzionava molto bene ed ero contento della moto. Mi dispiace sia per me che per il team, soprattutto in un weekend in cui siamo stati sempre veloci in ogni sessione. Stiamo costantemente migliorando e sono sicuro che è solo questione di tempo prima che sarò in grado di dare tante soddisfazioni al team, alla Ducati ed a tutti i nostri sostenitori e tifosi.”

Gara 1
1 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team - Kawasaki ZX-10R  
2 L. BAZ FRA Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R +5.012
3 M. MELANDRI ITA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory +14.925
4 C. DAVIES GBR Ducati Superbike Team Ducati 1199 Panigale R +7.783
5 S. GUINTOLI FRA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory +16.248
6 T. ELIAS ESP Red Devils Roma - Aprilia RSV4 Factory +17.399
7 J. REA ESP PATA Honda World Superbike Honda CBR1000RR +21.162
8 D. GIUGLIANO ITA Ducati Superbike Team Ducati 1199 Panigale R +26.393
9 E. LAVERTY IRL Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 +26.842
10 L. HASLAM GBR PATA Honda World Superbike Honda CBR1000RR +40.600

 

Gara 2
1 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team - Kawasaki ZX-10R  
2 L. BAZ FRA Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R +3.083
3 M. MELANDRI ITA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory +3.413
4 S. GUINTOLI FRA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory +5.092
5 J. REA GBR PATA Honda World Superbike Honda CBR1000RR +18.975
6 T. ELIAS ESP Red Devils Roma - Aprilia RSV4 Factory +17.399
7 E. LAVERTY IRL Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 +20.177
8 A. LOWES GBR Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 +20.439
9 D. GIUGLIANO ITA Ducati Superbike Team Ducati 1199 Panigale R +26.393
10 D. SALOM ESP PATA Honda World Superbike Honda CBR1000RR +42.156
Martedì, 24 Giugno 2014

Social: