Se non sei ancora registrato al sito Valsir compila il form con i tuoi dati ed ottieni l'accesso gratuito all'area download. Da qui potrai scaricare i nostri listini e la documentazione tecnica, avrai inoltre la possibilità di ricevere la newsletter periodica: il modo migliore per restare aggiornato sulle ultime novità del mondo Valsir.

Hai dimenticato la password?

Valsir S.p.a
Sistemi di scarico
e conduzione,
riscaldamento e
raffrescamento a pavimento e cassette di risciacquo

BIM Object Awards 2016: Valsir tra i primi 7 al mondo

Intervista agli ingegneri Valsir Nicola Zanca e Alessandro Giovannini

Nicola Zanca e Alessandro Giovannini, direzione tecnica Valsir e responsabili del team di sviluppo BIM (Building Information Modeling), parlano dell'evoluzione del modo di progettare nelle costruzioni e delle opportunità che il settore riserva al professionista tecnico.

Valsir, uno dei principali player internazionali di produzione e fornitura di sistemi per l’impiantistica idraulica, è stata ritenuta da BIMobject®, portale europeo per la gestione di oggetti BIM (Building Information Modeling), una tra le aziende più innovative al mondo nello sviluppo di modelli BIM (Building Information Modeling) e selezionata per partecipare agli annuali BIMobject Awards 2016: un importante traguardo che, ancora una volta, attesta il costante impegno di Valsir nello sviluppo tecnologico e nella ricerca continua. Valsir è stata infatti l’unica azienda del settore termoidraulico presente a Malmö, Svezia, al BIMobject LIVe 2016 con altre 666 aziende produttrici di componenti per l’architettura - dall’edilizia all’interior design - provenienti da tutto il mondo per un totale di 50.000 oggetti BIM parametrici.

BIM (Building Information Modeling) modelli

Quali sono, a suo parere, le innovazioni tecniche che stanno cambiando il modo di fare progettazione nel mondo delle costruzioni?

Nicola Zanca L’industria delle costruzioni e dell’impiantistica ha storicamente lavorato attraverso modelli bidimensionali (normalmente realizzati in CAD) lavorando a settori (architettonico, strutturale, impiantistico, ecc.) e per fasi (progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione). Questo ha portato ad un inevitabile utilizzo delle informazioni in maniera differenziata e distorta con la conseguente necessità di dover rivedere il progetto o, ancor peggio, di eseguire delle varianti in corso d’opera con aumento dei costi dei tempi di realizzazione. Una buona progettazione integrata fra i vari attori annulla queste problematiche, ma presuppone l’utilizzo di un modello condiviso. Per queste ragioni, il futuro della progettazione è senz’altro legato all’uso della tecnologia BIM (Building Information Modeling) che si pone come un metodo di lavoro nuovo e innovativo, in cui una rappresentazione digitale in 3 dimensioni dell’intero edificio viene condivisa tra i membri del team di progetto per facilitare lo scambio delle informazioni in formato digitale.

Quali sono i principali vantaggi del BIM?

NZ Un primo vantaggio risiede nel fatto che i modelli BIM 3D permettono di visualizzare in tempo reale l'edificio e il sito di sviluppo con scenari realistici di progettazione, mostrando esattamente qualsiasi punto nel tempo. Questo consente di anticipare al massimo le decisioni relative ad un progetto e, solitamente, quanto più una decisione progettuale viene anticipata nel tempo, tanto meno impatta sui costi complessivi dell’opera. Un altro vantaggio è la notevole diminuzione degli errori commessi dai membri del team di progettazione, nonché dalle squadre di costruzione: il BIM consente il rilevamento delle interferenze fra le opere e gli impianti all’interno dell’edificio e l’esecuzione delle modifiche e delle revisioni direttamente sul modello (e non in cantiere), riducendo sensibilmente i costi legati alle varianti in corso d’opera. Questo è possibile perché il BIM opera su un unico database digitale per cui, qualsiasi modifica fatta durante la costruzione o la manutenzione di un edificio sulla struttura, le quantità, i materiali o altre informazioni si riflette automaticamente su tutto l'intero progetto, evitando la duplicazione dei dati di progetto.

La diffusione in Italia della progettazione in BIM a che punto si trova oggi?

NZ In Italia si è iniziato a parlare di BIM da alcuni anni ma solo dal 2013 il BIM ha iniziato a diffondersi e i tanti progettisti che in Italia si sono cimentati nella produzione del BIM, di solito, non l’hanno più lasciata! Ad oggi sono soprattutto le maggiori imprese di costruzione e le principali società di ingegneria e di progettazione architettonica ad aver adottato il BIM, mentre la grande maggioranza dei piccoli studi, tipici del nostro paese, non ha ancora investito in strumenti che consentono la progettazione BIM. I committenti pubblici e privati, al contrario di altri paesi, non si sono ancora allineati a questa tecnologia ed ai suoi vantaggi. L’Italia, al momento, è ancora tra gli ultimi in Europa in termini di adozione della progettazione BIM.

BIM (Building Information Modeling) modelli MFV

Il BIM è spesso associato ai grandi progetti complessi. Esiste la possibilità di utilizzo del BIM anche per le realtà medio piccole?

NZ La tecnologia BIM può assolutamente essere utilizzata anche per piccole realtà. La progettazione BIM permette di avere un modello 3D con costi di realizzazione tutto sommato contenuti anche grazie alle banche dati di prodotti realizzate dalle varie aziende come Valsir e messe a disposizione degli utenti che utilizzano i software di progettazione.

Come siete entrati in contatto con la tecnologia BIM e perché avete scelto di creare i modelli BIM in Revit?

Alessandro Giovannini Da 30 anni Valsir opera in più di 90 mercati in tutto il mondo ed ha relazioni di collaborazione consolidate con studi di progettazione e società di costruzione internazionali. Queste solide relazioni ci consentono di individuare con discreto anticipo le tendenze del mercato e le esigenze che nascono con l’introduzione di nuove tecnologie quali, in questo caso, il BIM. Ci sono Paesi - come Inghilterra, Austria e Sud Africa - che si sono avvicinati prima di altri al BIM e queste esperienze ci hanno permesso di entrare in contatto con la tecnologia BIM e capirne immediatamente le opportunità e i vantaggi. La scelta di sviluppare modelli in Revit è dovuta al fatto che, al momento, Revit® è il software più diffuso ed utilizzato dalla maggior parte degli operatori di settore. Vi sono altri software, sicuramente validi, ma diffusi su scala decisamente minore ed è per questo che abbiamo dato la massima priorità ai modelli in Revit.

Parliamo dell’attività di Valsir in ambito BIM: da quanto tempo è orientata in questa direzione?

AG Valsir ha iniziato lo sviluppo dei primi modelli BIM nel 2012 e, da allora, ha costantemente ampliato, aggiornato e sviluppato le proprie famiglie BIM fino a completare buona parte della propria produzione di prodotti per la termoidraulica. L’ottimizzazione delle funzionalità degli oggetti BIM di Valsir è stata possibile anche grazie all’eccellente rapporto che Valsir ha costruito nel tempo con gli studi di progettazione internazionali: gli sviluppatori che hanno lavorato con i nostri modelli BIM, infatti, nel corso del tempo, ci hanno indicato, in qualità di principali utilizzatori, possibili spunti di miglioramento e questo ci ha permesso di rendere la suite Revit Valsir per la termoidraulica la migliore oggi presente sul mercato.

Quali sono le caratteristiche delle suite Revit di Valsir?

AG Abbiamo sviluppato i nostri modelli pensando alle esigenze dell’utilizzatore con lo scopo di rendere l’attività di progettazione più semplice ma nel contempo rapida e flessibile. I modelli BIM di Valsir sono completi di tutte le informazioni e sono costruiti in modo tale da assicurare soluzioni di autorouting, grazie alle quali i raccordi e gli elementi presenti tra le tubazioni vengono inseriti automaticamente. Non solo: i modelli BIM di Valsir consentono di passare, con un semplice click, da schemi unifilari a modelli 3D e di elaborare l’elenco materiali, tavole e report. La qualità di questi modelli è riscontrabile dall’elevato numero di download eseguiti dal portale BIMobject.com e dal fatto che nel corso dell’anno 2016 Valsir è stata inserita nella lista delle migliori sette aziende mondiali sviluppatrici di model

Fin dall'inizio abbiamo deciso di produrre modelli BIM in Revit che fossero totalmente user friendly, in quanto, secondo noi, il progettista deve poter lavorare facilmente e velocemente senza rinunciare mai alla qualità e alle informazioni.

Abbiamo quindi sviluppato una suite puntando su alcuni aspetti essenziali:

  • Rapidità di utilizzo grazie ai settaggi preimpostati nei template, alle caratteristiche di “auto-routing” ed all’elevato livello di parametrizzazione.
  • Flessibilità: è possibile passare con un solo click da schemi unifilari a disegni di dettaglio senza alcuna perdita di tempo, qualità o informazioni.
  • Accuratezza della geometria: i nostri modelli rispecchiano fedelmente il prodotto garantendo precisione nello studio delle eventuali interferenze all’interno del progetto.
  • Alto livello di dettaglio: non solo accuratezza nella geometria, ma anche e soprattutto nelle informazioni contenute nei modelli che rendono ogni progetto “interrogabile”.
  • Dimensioni dei file: abbiamo lavorato per ridurre al minimo le dimensioni dei file.

Questa attenzione nello sviluppo dei modelli BIM di Valsir ha permesso di gestire con facilità qualunque tipologia di progetto, dal più semplice al più complesso.

Ing. Nicola Zanca e ing. Alessandro Giovannini

Ing. Nicola Zanca e Ing. Alessandro Giovannini

 

Perché il portale BIMobject.com?

AG Bisognerebbe prima chiedere a BIMobject.com perché hanno scelto noi! A parte le battute, abbiamo deciso di appoggiarci ad un partner come BIMobject.com per tre semplici motivi. Innanzitutto per la loro lungimiranza: BIMobject ha creduto nel BIM fin dagli albori della metodologia, che è stata profondamente sviluppata e testata nella loro terra d’origine, la Scandinavia. In secondo luogo per la loro conoscenza del settore BIM e delle sue enormi potenzialità ed, infine, per la serietà del servizio offerto che garantisce a produttori come Valsir di mettere a disposizione degli utenti modelli BIM collaudati, verificati, costantemente aggiornati e soprattutto ricchi di informazioni e dati “condivisibili”.

Numerosissimi utenti in ogni parte del mondo utilizzano BIMobject.com come database di ricerca per i modelli BIM, questo rappresenta per noi un network importante per la diffusione del nostro marchio. Ne è dimostrazione il fatto che nei primi mesi di partnership del 2016 abbiamo rilevato 63.000 visualizzazioni dei nostri modelli, con una percentuale di download inaspettata.

Mercoledì, 23 Novembre 2016

Social: