Wenn Sie sich noch nicht auf der Valsir Homepage registriert haben, füllen Sie unser Zugangsformblatt aus und Sie erhalten freien Zugang zu unserem Downloadbereich. Hier können Sie alle Preislisten und technische Dokumentation herunterladen. Der Valsir Newsletter ist die einfachste Möglichkeit mit uns in Verbindung zu stehen und jeder Zeit Neuheiten aus der Valsir-Welt zu erfahren.

Passwort vergessen?

Valsir S.p.a
Ablaufsysteme, Fussbodenheizung-
und Kühlungssusteme, Spülkästenstensysteme

Sistemi per la depurazione delle acque reflue
e la raccolta delle acque piovane

panoramica-trattamento-acqua

I prodotti Valsir si propongono di fornire una soluzione per tutte le fasi di gestione del ciclo idrico integrato, con l’obiettivo prioritario di garantire la salvaguardia di una risorsa preziosa per l’uomo e l’ambiente rispettando i limiti indicati nel decreto legislativo 152/2006.

Gli schemi di trattamento proposti consentono di raggiungere i limiti previsti per lo scarico in fognatura, la dispersione in condotte sotterranee, il recapito in corpo idrico superficiale o sul suolo e l’eventuale riutilizzo in funzione dello specifico contesto di riferimento.


Herunterladen Dokumentation:


I Vantaggi del sistema

Leggerezza: facilità di movimentazione durante la posa in opera.

Versatilità: uso e installazione semplificati grazie alla struttura monoblocco.

Flessibilità: personalizzazioni ad hoc per situazioni particolari, grazie all’ampia gamma di accessori.

Durabilità nel tempo: il materiale non viene deteriorato da eventuali sostanze chimiche presenti.

Competitività: leggerezza e struttura monoblocco rendono fortemente competitivo il sistema soprattutto per gli impianti fino a 90 abitanti equivalenti.

 

Caratteristiche del PE

Esistono diversi materiali per la produzione di punti di raccolta di acque e il polietilene (PE) è il materiale più adeguato per questa applicazione.

Progettazione

I criteri di progettazione utilizzati fanno riferimento alla normativa vigente e ai regolamenti tecnici emanati dalle autorità nazionali e regionali. I parametri di dimensionamento derivano dalla pluriennale esperienza dell’ufficio progettazione Valsir e si riferiscono ad ipotesi progettuali orientate alla sicurezza e confermate dalle esperienze maturate.

Normative di riferimento

Comunità Europea
Dal 1991 le direttive europee hanno disposto che gli Stati Membri elaborassero programmi e leggi per l’applicazione della direttiva inerente la raccolta e il trattamento delle acque reflue.

Italia
A seguito di tale direttiva è stato emanato il D.Lgs.152/99 unito poi al Testo Unico Ambientale entrato in vigore il 29 aprile 2006 (decreto legislativo 3 aprile 2006 n.152 “Norme in materia ambientale”).

Con il compimento dell’Art. 121 del D.Lgs.152/06 le regioni adottano il Piano Tutela delle Acque, che contiene le misure necessarie al raggiungimento o il mantenimento degli obiettivi di qualità e le misure necessarie alla tutela qualitativa e quantitativa del sistema idrico.

Normative per regione:

  • Piemonte: R.R. 20 febbraio 2006 n.1/R
  • Lombardia: R.R. 24 marzo 2006 n.2
  • Veneto: D.C.R. 5 novembre 2009 n.107
  • Emilia Romagna: D.G.R. 9 giugno 2003 n.1053
  • Liguria: R.R. 10 luglio 2009 n.4
  • Toscana: D.P.G.R 8 settembre 2008 n.46/R
  • Marche: D.G.R. 26 gennaio 2010 n.145
  • Umbria: D.G.R. 24 aprile 2012 n.424
  • Abruzzo: L.R. 29 luglio 2010 n.31
  • Lazio: D.G.R. 13 maggio 2011 n.219
  • Puglia: R.R. 12 dicembre 2011 nr.26

Insediamenti residenziali e assimilati

Insediamenti residenziali e assimilati

Le caratteristiche delle acque reflue provenienti da insediamenti residenziali e assimilati sono paragonabili a quelle delle utenze domestiche.

Opportuni coefficienti di parametrizzazione traducono in termini di “abitanti equivalenti” il carico inquinante proveniente da questa tipologia di utenze.

Scopri di più...

Applicazioni per utilizzi non residenziali

Applicazioni per utilizzi non residenziali

Le utenze di tipo non residenziale che possono essere servite da serbatoi di trattamento modulari di nostra produzione sono sostanzialmente riconducibili ad officine meccaniche, stazioni di servizio, autolavaggi, acque di dilavamento meteorico provenienti da parcheggi, piazzali, superfici impermeabilizzate.

Scopri di più...